Logo Mantova Ambiente
Logo Youtube Canale Mantova Ambiente Logo Gruppo Tea
Mantova Ambiente operatori raccolta rifiuti

Raccolta e gestione dei rifiuti

Ogni rifiuto è come un frutto. Lo raccogliamo con cura per valorizzarlo in base alle sue qualità, sempre attenti alle esigenze della comunità e dell’ambiente.

Ogni rifiuto è come un frutto

La raccolta differenziata porta a porta o dai cassonetti, la gestione delle isole ecologiche, il ritiro dei rifiuti ingombranti domestici e industriali, il recupero degli scarti industriali e agricoli. Poi la valorizzazione. Tutto nelle nostre mani rinasce a nuova vita.

Il trattamento e la valorizzazione

Grazie alla raccolta differenziata ogni carico dei nostri automezzi ha la propria destinazione: la carta da una parte, il vetro dall'altra, l'organico di qua, la plastica di là, il secco su e l'umido giù... Vorremmo che non ci fosse mai un avanzo, un resto. Tutto al suo posto, come fosse già materia prima, pulita, pura e pronta al riuso. Ma molte cose son composte da tanti materiali diversi che possono avere nuova vita. È un lavoro minuzioso che cambia continuamente con gli stili di vita e le tipologie di prodotti che si consumano.

Un percorso virtuoso: da rifiuto a materia prima

I rifiuti raccolti vengono portati in appositi impianti di trasformazione o di selezione e recupero. Questo è il ciclo più virtuoso che proviene dalla raccolta differenziata.

C'è però una parte di rifiuti che viene raccolta come rifiuto indifferenziato. Nel nostro impianto di trattamento frazione secca indifferenziata di Ceresara iniziamo un processo di triturazione e di vagliatura per separare la parte organica dalla parte secca. Otteniamo un combustibile di qualità e un rifiuto biostabilizzato per la copertura giornaliera in discarica; solo una piccolissima parte (il 3% sul totale dei rifiuti raccolti)  che non si è riusciti a trasformare, viene conferita nella nostra discarica controllata di Mariana Mantovana.

I rifiuti raccolti in modo differenziato ritornano ad essere prodotti in vetro, plastica, carta, metallo oppure trasformati in compost. Si pensi ad esempio che grazie al riciclo di 3 scatole da scarpe è possibile produrre una nuova cartelletta in cartoncino, oppure che riciclando 27 bottiglie di plastica si può confezionare una nuova felpa in pile o che grazie al riciclo di 37 lattine è possibile creare una nuova caffettiera.

 Il rifiuto diventa quindi una risorsa rinnovabile che riduce i materiali da destinare alla discarica, limitando lo sfruttamento di risorse naturali non rinnovabili.

ciclo-rifiuti-04.png

La raccolta Comune per Comune

Dove lo butto?

Scarica PDF Scarica PDF

Ecco l’elenco degli oggetti (Rifiuto), la tipologia a cui appartengono (Che cos’è) e le modalità con cui devono essere smaltiti (Dove va). Ricorda che l’elenco dei rifiuti consegnabili al centro di raccolta può variare da comune a comune.

Dove lo butto?
Piccola guida alla corretta separazione dei rifiuti. Scarica PDF
È disponibile anche una versione tradotta in lingua  , e .

Con il compostaggio fiorisce l’ambiente.
Indicazioni pratiche per il compostaggio domestico. Scarica PDF

Le icone della raccolta differenziata

Con le nuove icone della raccolta differenziata e la legenda dei simboli, fare la raccolta correttamente è ancora più facile. Consulta le tabelle per sapere come separare e differenziare i materiali che usi ogni giorno.

Rifiuti
 Carta, cartone e TetraPak  Secco  Organico
 Sfalci e potature  Vetro  Plastica
 Pannolini e pannoloni  Ingombranti  RAEE
 Pericolosi  Farmaci  Pneumatici
 Metalli  Spazzamento
Destinazioni
 Contenitore  Sacco  Centro di raccolta

I simboli sulle confezioni

Simbolo Che cos'è Dove va
Polietilentereftalato, Polietilene, Polipropilene, Polistirolo, Polivinilcloruro  Plastica e polistrirolo
Poliaccoppiato  Carta, cartone e TetraPak
Vetro, Banda stagnata, Alluminio  Vetro, lattine e barattoli
Rifiuto irritante, tossico, infiammabile, corrosivo  Centro di raccolta
01.png pet.png cinese araba 03.png inglese 04.png acc.png al.png alu.png ca.png 02.png pp.png ps.png pvc.png ve.png pe.png

Modulistica

Corrispettivo rifiuti utenza domestica Corrispettivo rifiuti utenza non domestica

Corrispettivo rifiuti utenza domestica
Corrispettivo rifiuti utenza non domestica

Con l'adozione del sistema di raccolta domiciliare e l'applicazione del corrispettivo rifiuti, ogni famiglia o attività economica ha a disposizione una batteria di contenitori e sacchi dedicati. La contabilizzazione dei rifiuti prodotti è legata alla sola parte di rifiuto indifferenziato (secco non riciclabile), nel cui contenitore è installato un microchip/trasponder che identifica l'utenza servita con dati anagrafici, giorno di ritiro e frequenza degli svuotamenti.

Essendo la tariffa impostata sul numero e sul volume degli svuotamenti, gli utenti saranno incentivati ad esporre i contenitori solo quando sono completamenti pieni e solo nei giorni e negli orari stabiliti per la raccolta. 

A norma di regolamento e al fine di poter avere a disposizione il kit per la raccolta differenziata, l'utenza (famiglia o attività economica) ha l'obbligo di presentare l'autocertificazione per l'inizio occupazione, ovvero per la cessazione o per eventuali variazioni (cambio di intestazione, variazione superficie dell'immobile); nessuna delle eventuali altre dichiarazioni o documentazioni presentate al Comune per finalità diverse può sostituirla.

Il contribuente deve presentare il modulo di attivazione del servizio rifiuti (messo a disposizione dal Comune o dal soggetto gestore del servizio) entro 30 giorni successivi a quello di inizio dell'occupazione o detenzione, sottoscritta da uno dei coobbligati o dal rappresentante legale. 

La denuncia, originaria o di variazione, deve obbligatoriamente indicare il codice fiscale, i dati anagrafici o la denominazione della persona fisica o giuridica, l'ubicazione e la superficie calpestabile dei singoli locali e delle aree e, nel caso delle utenze domestiche, i componenti del nucleo familiare, la data di inizio della conduzione o occupazione dei locali e delle aree, gli identificativi catastali dei fabbricati assoggettabili al corrispettivo rifiuti. 

Si segnala che in caso di decesso del contribuente iscritto a ruolo, i componenti del nucleo familiare, coloro che usavano in comune i locali in capo al defunto ovvero gli eredi dello stesso, devono provvedere a presentare specifica denuncia di cessazione o di cambio nome. 

Si ricorda che le abitazioni, i locali e le aree occupate dalle attività produttive non occupate o non utilizzate sono escluse dal pagamento del corrispettivo rifiuti solo se prive di mobili e attrezzature e non allacciate ai servizi di rete elettrica, idrica, telefonica e di fornitura gas, a condizione che tale situazione di fatto sia dichiarata nella denuncia presentata nei termini di regolamento. 

Per i nuovi residenti la consegna dei contenitori/ sacchi per la raccolta differenziata avverrà entro 7 giorni lavorativi, mentre le utenze che si trasferiranno all'interno del Comune (cambio via) manterranno la stessa fornitura in dotazione nella precedente residenza. 

I moduli per l'iscrizione, la cancellazione e le variazioni ai fini del corrispettivo rifiuti sono scaricabili dal sito http://mantovaambiente.it/, oppure sono disponibili in forma cartacea presso l'Ufficio tributi del Comune o gli sportelli del Gruppo Tea.

La dichiarazione può essere presentata mediante consegna diretta presso l'Ufficio tributi del Comune, agli sportelli Tea, a mezzo fax (Numero Verde 800 473160), a mezzo posta raccomandata con ricevuta di ritorno indirizzata a Mantova Ambiente, via Taliercio 3, o per posta elettronica a clienti@teaspa.it. 

Per ulteriori specifiche e chiarimenti si può far riferimento al Numero Verde

I nostri Comuni Ricicloni 2017

I Comuni Ricicloni di Mantova Ambiente

Le classifiche di Comuni Ricicloni 2017 comprendono tutti i Comuni che hanno partecipato al concorso e che risultano avere oltre ad una percentuale di raccolta differenziata (RD) uguale o superiore al 65%, una produzione procapite di rifiuto indifferenziato (data dalla somma del secco residuo e dalla quota non recuperata dei rifiuti ingombranti) inferiore o uguale ai 75 Kg/anno/abitante. Le graduatorie sono stilate in base alla più bassa produzione di rifiuto indifferenziato, puntando quindi alla riduzione del secco residuo (l’indifferenziato) da avviare in impianti di trattamento rifiuti e poi in discarica. 

Dal rapporto presentato da Legambiente emerge che, se da un lato diminuisce il numero dei comuni premiati (da 525 a 486), dall’altro aumenta quello dei cittadini Rifiuti Free (che producono meno di 75 kg di rifiuto secco): si passa da quasi 3milioni a 3milioni e 276mila. In particolare, aumentano i comuni lombardi che passano dai 76 Rifiuti Free dello scorso anno agli attuali 90 di cui, ben 20, oltre i 10mila abitanti.

Per saperne di più vai su www.ricicloni.it

San Giovanni del Dosso si riconferma il vincitore assoluto della Lombardia nella categoria “sotto i 10mila abitanti”, seguito da Casalmoro che si aggiudica il secondo posto. Ottima performance anche per Porto Mantovano e per Botticino (in provincia di Brescia, servito da Mantova Ambiente), che arrivano rispettivamente, in Lombardia, al secondo e terzo posto nella categoria “sopra i 10mila abitanti”.

Posizione Categoria Comune Abitanti Procapite secco residuo
(Kg/a/abitante)
% RD
1 Comuni sotto i 10.000 abitanti San Giovanni del Dosso

1.265

34,6 90,4
2 Comuni sotto i 10.000 abitanti Casalmoro 2.242 40,2 90,3
2 Comuni sopra i 10.000 abitanti Porto Mantovano 16.513 53,7 84,4
3 Comuni sopra i 10.000 abitanti Botticino 10.917 58,3 78,2

Questa è la classifica provinciale dei Comuni ricicloni 2017 di Mantova serviti da Mantova Ambiente:

Posizione Comune Abitanti Procapite secco residuo
(Kg/a/abitante)
% RD
1 San Giovanni del Dosso 1.265 34,6 90,4
2 Casalmoro 2.242 40,2 90,3
4 Magnacavallo 1.528 48,8 89,1
5 Ceresara 2.634 49,4 84,1
6 Castellucchio 5.228 50,7 88,0
7 Carbonara di Po 1.259 51,1 89,8
9 Solferino 2.642 52,6 81,9
10 Revere 2.508 53,5 86,4
11 Porto Mantovano 16.513 53,7 84,4
12 San Giacomo delle Segnate ​1.595 53,8 87,9
15 Poggio Rusco 6.546 58,5 84,2
16 San Giorgio di Mantova 9.546 59,7 85,9
17 Asola 10.093 59,8 84,5
18 Villa Poma 2.014 60,5 86,0
19 Motteggiana 2.655 60,5 84,9
20 Felonica 1.336 61,8 88,3
21 Goito 10.278 61,8 85,7
22 Redondesco 1.277 61,8 82,6
23 Marcaria 6.646 62,1 81,8
25 Rivarolo Mantovano 2.584 62,2 79,8
26 Casalromano 1.486 62,6 83,3
27 Moglia 5.544 62,7 84,6
28 Roncoferraro 7.053 63,2 86,8
29 Quingentole 1.183 63,6 85,1
31 Sermide 6.088 64,7 84,2
32 Volta Mantovana 7.352 64,7 83,6
34 Pegognaga 7.069 66,6 85,9
35 Bigarello 2.120 66,9 84,7
36 Castel d’Ario 4.736 68,0 86,0
37 Suzzara 21.211 70,4 84,9
38 Borgofranco sul Po 772 72,0 86,3
39 Quistello 5.616 72,0 86,3
40 Marmirolo 7.830 72,1 83,4
42 Roverbella 8.509 73,3 81,0
44 Mariana Mantovana 745 74,1 83,7
45 Castel Goffredo 12.589 75,0 85,4
46 San Martino dall’Argine 1.749 75,0 79,6

Comuni Ricicloni 2017 è realizzato da Legambiente con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare. In collaborazione con Associazione Nazionale Comuni Italiani, Assobioplastiche, Conai, Utilitalia, Fise Assoambiente e FiseUnire, CiAl, Comieco, CoRePla, CoReVe, Ricrea, Rilegno, Consorzio Italiano Compostatori, IPPR e la rivista Rifiuti Oggi.

Come pagare le bollette

Il pagamento delle fatture può essere effettuato:

  • con domiciliazione bancaria o postale;
  • con MAV allegato alla fattura (operazione gratuita presso qualsiasi sportello bancario o con pagamento della commissione se effettuata in posta);
  • con bonifico bancario su c/c esposto in fattura;
  • presso gli sportelli postali con bollettino o bonifico/postagiro con le commissioni vigenti applicate da Poste Italiane;
  • presso i punti vendita di Lottomatica Servizi (tabaccherie, bar, ricevitorie del Lotto) consegnando all'addetto del punto vendita collegato alla rete Lottomatica Servizi il foglio con il bollettino e il codice a barre allegato alla bolletta (sono consentiti pagamenti in contanti per un importo massimo pari a 999,99 €; sono altresì consentiti pagamenti con carta PagoBancomat e carte prepagate Lottomaticard non superiori a 1.500,00 €. Entrambi gli importi menzionati sono da considerarsi comprensivi della commissione);
  • NUOVO CBill Da oggi è possibile pagare il bollettino postale senza muoversi da casa: il nuovo servizio Cbill, infatti, è nato per consentire a tutti i possessori di un internet banking/mobile tramite QR codes di pagare un bollettino postale degli enti convenzionati, addebitando il proprio conto corrente. Basta collegarsi all’home banking della banca.
    Per maggiori informazioni guarda il video o visita il sito www.cbill.it;
  • con carta di credito, collegandosi con le proprie credenziali allo sportello online Contea, nella sezione I MIEI CONTRATTI;
  • con my bank, il sistema che permette l’autorizzazione elettronica dei pagamenti utilizzando il servizio di online banking delle propria banca o relativa app da smartphone/tablet, collegandosi con le proprie credenziali allo sportello online Contea nella sezione I MIEI CONTRATTI.

Per effettuare la registrazione al portale Contea clicca qui 

Per qualsiasi informazione al riguardo, contattare il Numero Verde, gli sportelli del Gruppo Tea, oppure scrivere a clienti@teaspa.it. Troverete sempre un operatore pronto a rispondervi in maniera competente ed esaustiva. 

Pulizia del territorio

Facciamo le pulizie della città. Le rendiamo un ambiente pulito e confortevole per aiutarvi a viverle meglio.

Scopa spazza per terra rifiuti mantovani

La città è un corpo vivo, che si modifica quotidianamente con i suoi abitanti. Noi lo osserviamo, lo studiamo, lo monitoriamo nei suoi cambiamenti intervenendo tempestivamente per evitare qualsiasi accumulo di sporco o malfunzionamento. Tutti i giorni siamo sui marciapiedi con le scope, con grandi automezzi a spazzare le strade...

Spazzamento

Curiamo e manteniamo puliti gli spazi urbani per farvi godere di strade, marciapiedi, aree verdi, differenziando la tipologia e la frequenza degli interventi a seconda delle specifiche esigenze della vostra zona. 

Ecco alcuni dei nostri servizi:

  • Spazzamento meccanizzato e manuale
  • Svuotamento cestini
  • Lavaggio gallerie e portici
  • Pulizia percorsi pedonali aree verdi
  • Raccolta delle foglie
  • Sgombero neve
  • Pulizia di caditoie e bocche di lupo (esclusi interventi di canalizzazione fognaria)

Cura del verde

Amiamo boschi e giardini, prati e aiuole, orti e siepi. Seminiamo, potiamo, ariamo, concimiamo, annaffiamo... perché vogliamo che ogni stagione vi offra tutte le sue sfumature di verde.

Veduta Giardini Belfiore a Mantova

Progettare il nuovo e conservare l’esistente, in continuità con lo storico mandato del Servizio Giardini del comune di Mantova. Ci occupiamo della manutenzione delle aree verdi pubbliche e private, in tutti i suoi aspetti: cura quotidiana, messa in sicurezza, conservazione, riqualificazione e restauro, progettazione di nuove aree, valutazione e monitoraggio ambientale, mapping informatico.

Cura e gestione del verde pubblico e privato

Nelle nostre città il paesaggio verde si interseca con gli altri peasaggi. Per questo motivo ce ne prendiamo cura, integrando questo servizio con gli altri di Mantova Ambiente: la raccolta differenziata e la pulizia della città.

La cura e la gestione del verde prevedono un ampio spettro di azioni:

  • Gestione, manutenzione e messa in sicurezza di aree a verde pubblico e privato
  • Riqualificazione e restauro del verde di interesse storico
  • Manutenzione ordinaria di arredi, manufatti, attrezzature ludiche e viabilità pedonale, ciclabile e di servizio nelle aree verdi
  • Manutenzione ordinaria e straordinaria delle alberature
  • Diagnostica per l’arboricoltura e valutazione stato fitosanitario e di stabilità delle piante
  • Interventi su alberi monumentali di potatura e messa in sicurezza (metodo tree-climbing)
  • Difesa del verde dalle malattie con trattamenti fitosanitari
  • Difesa antiparassitaria in ambiente urbano: lotta alla zanzara e derattizzazione.


Un gioiello verde: il giardino pensile del Palazzo Ducale.
Su concessione del Ministero dei beni e delle Attività Culturali e del Turismo

Mappatura del verde

Il sistema GIS verde ci permette di acquisire, memorizzare, estrarre, trasformare e visualizzare dati direttamente dal mondo reale. Grazie a questo sistema possiamo avere una mappa precisa dello stato del verde sul territorio. Ogni albero viene censito, ogni prato viene osservato e tenuto sotto controllo da personale altamente qualificato in modo da poter intervenire tempestivamente.

Questi sono alcuni dei servizi legati al sistema GIS verde:

  • Realizzazione ed aggiornamento di censimenti informatizzati del verde
  • Redazione di “piani del verde” e “regolamenti del verde”
  • Mapping del verde pubblico e privato su base informatica, banche dati e cartografie
  • Redazione di progetti di rilevamento, realizzazione e gestione del verde.

Progettazione e consulenza

Il verde urbano si costruisce con tempi molto lunghi. Sei mesi per un'aiuola, decenni per un giardino, secoli per un bosco... Il progetto è lo strumento più potente che abbiamo per realizzarli ma sopratutto per mantenerli e farli durare nel tempo. Il progetto è il disegno del futuro, il seme sul terreno.

Queste sono solo alcune delle aree di progetto su cui interveniamo:

  • Progettazione aree verdi, allestimenti floreali, aree gioco e decoro stradale
  • Progettazione piani di intervento e monitoraggio lotta antiparassitaria in ambiente urbano
  • Progettazione, realizzazione e manutenzione di impianti di irrigazione
  • Consulenza e supporto specialistico ad enti pubblici per il monitoraggio dello stato qualitativo del verde e della pianificazione degli interventi ordinari e straordinari
  • Verifica di conformità e certificazione (TUV per aree ed attrezzature gioco)
  • Pareri e prescrizioni tecniche per la realizzazione di aree verdi e pratiche edilizie
  • Valutazione e stima dei danni subiti dal verde pubblico e pratiche per il risarcimento.

Alcune delle aree verdi più belle e meglio progettate, Mantova ne è ricca.

Numeri da pollice verde

Con il Servizio Verde Mantova Ambiente curiamo e gestiamo in ogni stagione dell'anno 15.353 alberi e una superficie di 240 ettari, equivalente a 375 campi da calcio.

Comune Superficie gestita Alberi curati
Mantova 1.532.300 m2 15.000
Settimo Milanese 390.000 m2 -
Volta Mantovana 420.000 m2 -
Mariana Mantovana 48.687 m2 353